Packaging Riutilizzabile: design, creatività e sostenibilità

 
Il packaging, nelle sue molteplici forme, produce un’enorme quantità di scarto di carta e plastica. L’utilizzo di confezioni più sostenibili sta diventando ormai una necessità sia per i marchi sia per i consumatori, i quali sono sempre più consapevoli della necessità di ridurre i rifiuti e l’uso della plastica.
 
 
Negli ultimi anni, molte aziende e brand hanno intrapreso diverse iniziative per la salvaguardia del nostro pianeta. Anche nel settore del packaging la ricerca per trovare soluzioni sostenibili continua e sta trovando soluzioni innovative e creative, che promuovano un modello di economia circolare. Tale modello prevede che i materiali vengano utilizzati più volte, anziché una sola per poi essere scartati. 
 
 
 
È qui che entra in gioco il packaging riutilizzabile. Il packaging riutilizzabile rappresenta un’ottima soluzione in termini di sostenibilità, in quanto permette di ridurre l’impatto ambientale dei prodotti durante il loro ciclo di vita. Questo perché è pensato per tornare utile in altri aspetti della vita, piuttosto che diventare un rifiuto una volta esaurito il suo scopo principale di contenere il prodotto.
 
Con packaging riutilizzabile, infatti, si intendono tutte quelle confezioni progettate per essere riutilizzate e per avere un nuovo scopo. Si tratta di packaging, che non si limitano solo a contenere e presentare il prodotto per la vendita, ma che una volta acquistati possono avere una seconda vita, trasformandosi in qualcos’altro.
 
 
 
Diamo un’occhiata a qualche esempio curioso e scopriamo quali tipologie si possono distinguere:
- Packaging riutilizzabile perché prodotto con materiali che ne permettono il riutilizzo;
- Packaging riutilizzabile e multifunzione perché progettati per avere un nuovo scopo;
 
Vediamo nel dettaglio quali sono le differenze tra queste due tipologie!
 
 

Packaging riutilizzabile: materiali riutilizzabili

Con questa tipologia di packaging sostenibile si vuole fare riferimento a tutti quei packaging riutilizzati perché prodotti con materiali non usa e getta come carta e plastica, che ne permettono il riutilizzo.
 
Sacchetti e buste di tela, lattine in cartone e scatole di legno o di latta; ognuna di questa rappresenta un tipo di confezione che può avere una seconda vita e non essere gettata via subito dopo l’acquisto. Basti pensare alle scatole di latta di una volta, dei biscotti magari, che per diversi anni sono state utilizzate nelle nostre case per contenere le cose più disparate. Insomma, tutti quei “contenitori” che possono continuare ad essere contenitori, anche dopo aver compiuto il loro scopo primario di proteggere e presentare il prodotto per la vendita.
 
Questo packaging riutilizzabile se progettato con un design attraente e accattivante può diventare un vero e proprio articolo di arredamento splendido per la casa.
 
 

 

 

 

Packaging riutilizzabile e multifunzione

Con quest’altra tipologia di packaging si intendono tutte quelle confezioni progettate in maniera intelligente e costruttiva, per cui viene proposto un utilizzo alternativo dopo il suo primario di contenitore. Di packaging riutilizzabili e multifunzione ne esistono tantissimi esempi; qui la creatività ha davvero libero sfogo.
 
Vediamone alcuni:
 
I mille volti del cartone. Questa serie di packaging dimostra come una scatola di cartone se progettata in modo intelligente, può essere ripiegata per creare un nuovo oggetto. Gli esempi sono davvero tanti: Hangerpack, per esempio un imballaggio da spedizione che si trasforma in una stampella per gli abiti, cambiando la sua funzione per ridurre gli sprechi, o la scatola di una lampadina che diventa un paralume, piuttosto che la scatola di vino di ICON Packaging che diventa un portabottiglie.
 
 
 
 
 
 
Packaging usa-e-pianta. Soluzione decisamente interessante. Una volta concluso il suo compito di proteggere il prodotto, questo packaging si decompone da solo liberando alcuni semini contenuti al suo interno. I materiali utilizzati sono tutti biodegradabili, per questo motivo la scatola se fatta a pezzettini e sotterrata in un po’ di terra è pronta per trasformarsi in una piccola pianta.
 
 
 
 
 
 
Soapack.Questo progetto vuole essere una risposta ai normali imballaggi in plastica usa e getta usati nella cosmesi. Per quanto ben progettate infatti, le confezioni dei prodotti di questo tipo il più delle volte vengono gettate via. La studentessa Mi Zhou, designer di Soapack, ha detto in un’intervista a Dezeen che i suoi flaconi per sapone sono studiati per invitare l'utente ad utilizzarli fino alla fine e fino a decostruirli, dal momento che si sciolgono quando non sono più utili. Sono flaconi realizzati, infatti, a base di sapone e poi rivestiti da un sottile strato di cera d’api per renderli impermeabili all’interno.
 
 
 
 
 
 
Shopping Bag “Never Wasted”.Shopping bag che può essere riutilizzata al 100% in un modo o nell'altro. Progettata da Happy Creative Services of India, si tratta di una soluzione innovativa di packaging prodotta da Lee, che ha l’intento di trasmettere un messaggio di sostenibilità in modo divertente ed efficace. Può essere riutilizzata in diversi modi, alcuni per divertimento, altri per funzione, ma il suo obiettivo è non finire nella spazzatura.
 
 
 
 
 
 
Un’iniziativa molto interessante ed anche importante in termini di sostenibilità è il Pro Carton Young Designers Award un concorso annuale europeo per giovani talenti nel campo del design del packaging.
Concentrandosi esclusivamente sul cartoncino, il concorso cerca nuove soluzioni per il packaging del futuro svolgendo un ruolo pionieristico nella promozione e nell’innovazione del packaging sostenibile.
 
Per partecipare al concorso, infatti, ogni studente deve presentare un progetto innovativo e creativo, che abbia come protagonista il cartoncino. “Il Young Designers Award contribuisce a educare la nuova generazione di designer sui benefici ambientali e l’adattabilità del cartone”.
 
 
 
L’imballaggio sostenibile ormai rappresenta una fondamentale scelta di marketing; non dimenticare, infatti, che il packaging è un elemento strategico in grado di influenzare in maniera determinante l’immagine di un brand. L’utilizzo di un packaging riutilizzabile, e quindi sostenibile, non solo denoterà un certo impegno e interesse alla salvaguardia dell'ambiente da parte del tuo brand, ma contribuirà anche a migliorare la percezione del tuo prodotto rendendolo più attraente per il consumatore attento. Secondo recenti ricerche, infatti, il 70% dei consumatori in fase di acquisto è disposto a spendere di più per un prodotto eco-friendly.
 
Spero che questo articolo ti sia piaciuto e che ti abbia dato un po’ di ispirazione, per rendere il tuo prodotto più sostenibile. Inventa anche tu un packaging riutilizzabile e condividilo con noi, per qualsiasi dubbio il team di Labelado è a tua completa disposizione Alla prossima!
Successivo