Carte sostenibili per packaging di olio d'oliva

 
Quando si progetta un packaging per olio d'oliva, è necessario prestare particolare attenzione alla selezione del materiale. Questo, infatti, rappresenta un passaggio fondamentale che influenza sia la sensazione strutturale che visiva / tattile del prodotto finale.

 

Al giorno d'oggi ogni progettista dovrebbe tenere in considerazione non solo le caratteristiche tecniche del materiale, indispensabili per garantire il corretto funzionamento del prodotto, ma anche gli aspetti legati al suo impatto ambientale. Utilizzare materie prime inquinanti di difficile eliminazione o con componenti tossiche è molto rischioso sia per l'ambiente che per tutto l'ecosistema che lo abita.

 

Carta riciclata

La carta riciclata è una carta sostenibile per packaging di olio di oliva composta principalmente da fibre di recupero (carta straccia) raccolte e riutilizzate insieme a una particolare quantità di fibre vergini. Le carte a base di cellulosa sono qualitativamente inferiori e più soggette a migrazione rispetto a quelle in fibra vergine, motivo per cui vengono generalmente utilizzate in settori diversi da quello alimentare. La fibra riciclata è suddivisa in modo coerente con la sua qualità e origine: va dai ritagli di pasta vergine alla carta da stampa, imballaggi in cartone, rifiuti da ufficio e una miscela di carta e cartone. Questo tipo di carta sostenibile packaging di olio di oliva viene spesso riutilizzata più volte per fornire nuovo materiale cartaceo, ovviamente non a tempo indeterminato. Il costo è molto inferiore a quello delle fibre vergini, ma purtroppo è difficile avere garanzie sulla sua origine.
 
Helvetica font
 

Eco-tendenze

Uno dei trend progettuali che si sta diffondendo sempre di più nel settore del packaging riguarda la creazione di confezioni riutilizzabili che, una volta terminato il loro ruolo primario di contenitori, si trasformano in nuovi prodotti, con una funzionalità speciale e, quindi, ad impatto zero. Ad esempio, il marchio di olio artigianale By Evolve ha confezionato il suo olio extravergine di oliva biologico in una bottiglia cilindrica riutilizzabile in vetro da laboratorio.
 
Helvetica font
 
 

Carta in fibra vergine

Fibra di legno vergine, è ciò di cui è interamente formato questo materiale. Rispetto ad altre tipologie sono di qualità superiore sia in termini di migrazione (trasferimento di sostanze dagli imballaggi ai prodotti confezionati) che di stampabilità. Proprio per questo sono i più consigliati per essere utilizzati nel settore alimentare, soprattutto per il contatto diretto con gli alimenti. Le carte sostenibili in fibra vergine, certificati FSC®, sono prodotte con legno proveniente da foreste gestite responsabilmente, in linea con gli standard ambientali, economici e sociali internazionali. La fibra vergine è inoltre menzionata come fibra primaria ed è solitamente presente, in una certa percentuale, all'interno di qualsiasi carta riciclata.
 
Helvetica font
 

Carta ecologica

Per carte ecologiche si intendono tutte le carte prodotte esclusivamente con materie prime da fonti sostenibili, lavorate e rifinite senza l'utilizzo di inquinanti (es. Sbiancate senza cloro).
 
 
I tre tipi di carta sostenibile per packaging di olio di oliva sopra descritti, se utilizzati in modo appropriato, possono limitare notevolmente l'impatto ambientale del packaging di olio d'oliva. Ricorda sempre che la scelta della carta unita ad un design consapevole dell'intero prodotto, anche in termini di funzionalità, può fare la differenza in termini di sostenibilità ambientale.
Successivo